lunedì 31 marzo 2014

Facce da liceo - booktrailer

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Il quaderno di cucina degli alpini. Storie, aneddoti, ricette di Elisabetta Michielin pubblicato da Kellermann Editore (collana I quaderni)



È un ricettario ma non solo, e abbraccia un arco di tempo che va dalla prima Guerra Mondiale alla fine della seconda. Prende spunto dalle fonti letterarie di autori che sono stati Alpini, ma anche dalla consultazione di ricettari e riviste d'epoca. Pur non avendo una pretesa scientifica, ci racconta aneddoti legati al corpo degli Alpini, profondamente legato al territorio di cui conserva l'aspetto conviviale del mangiare e del bere come momento fondamentale della vita comune. Ci regala uno sguardo curioso e divertito su storie e abitudini alimentari che per molti versi si intrecciano con un rinnovato interesse per la sobrietà e la ricerca di genuinità alimentare.








Info
Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)
Tel:       (+39) 0832 344099
Cel:      (+39) 392 9255525

domenica 30 marzo 2014

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Mangia come parli. Com'è cambiato il vocabolario del cibo di Cinzia Scaffidi (Slow Food)



Negli ultimi cinquant'anni il mondo è stato attraversato da profondi mutamenti. Soprattutto nelle società occidentali, si sono affermati nuovi modi di produrre, di pensare, di vivere. Sono cambiati anche i costumi alimentari: e, assieme al nostro rapporto con il cibo, è cambiato il linguaggio che al cibo si riferisce. Nuove parole sono apparse, delle vecchie molte hanno assunto nuovi significati. Questo libro ne descrive cento, emblematiche di un'evoluzione su cui è necessario riflettere per soddisfare in maniera attenta e consapevole un bisogno primario.






Info


Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)

Tel:       (+39) 0832 344099

Cel:      (+39) 392 9255525


sabato 29 marzo 2014

GRANDI SORELLE di Nino G. D'ATTIS (Lupo editore)



Teresa ed Ester Malina sono nate e cresciute a Passignaro Salentino, paesino inventato ma molto verosimile. La minore, cubista nei locali notturni quando non bada a un anziano professore, e la più grande Ester – bodybuilder e personaggio chiacchierato degli ambienti romani, emblema di una notorietà fatta di copertine e scandali dove l’apparire risucchia l’essere senza scampo – sono sorelle eppure (fin dall’infanzia) estranee e distanti. Così, ognuna a suo modo, vive una solitudine esasperata: eredità di una famiglia slacciata, in parte complice e nello stesso tempo vittima della luce fluorescente della celebrità di Ester, e per questo destinata a disintegrarsi.
In questo contesto di dispersione, tipico di un mondo fatto di social network, gossip e frivoli microuniversi com’è quello attuale, il senso della vita risulta dissipato, gli spiriti giovanili si snaturano mentre la crisi intergenerazionale imbambola gli adulti e rende aggressivi gli anziani. Del resto, i vecchi fanno cose strane proprio come i giovani, ma è (forse) la loro indebolita lucidità a fornirli di una corazza che, assieme ai ricordi, li preserva dal totale disorientamento.
Equesto un romanzo nuovo, costruito sui disincantati frammenti di coscienza e di vita di Teresa, una ragazza che, mentre parla a se stessa, sembra guardarsi allo specchio e interrogarsi sulle proprie possibilità di emancipazione, nella faticosa ricerca di un “altrove” che appare simbolico quanto il sud da cui proviene.

Nino D’Attis - Nato nel 1966 e vive attualmente tra Roma e il Salento. Ha pubblicato i romanzi Montezuma airbag your pardon (Marsilio, 2006) e Mostri per le Masse (Marsilio, 2008), oltre a numerosi articoli e racconti apparsi su riviste e antologie di narrativa contemporanea. Grandi Sorelle è il suo terzo romanzo.

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Brasile in cucina. 100 ricette facili da realizzare a casa propria di Natalia Costa (Gribaudo)


Nuovo trend della gastronomia internazionale, la cucina brasiliana è protagonista di rivisitazioni e sperimentazioni a opera di chef creativi, ed è sempre più di moda in ristoranti gourmet, fast food latinos e temakerie. Natalia Costa, chef brasiliana trapiantata a Milano, propone in questo libro piatti ricchi, colorati e gustosi, tutti di facile realizzazione, all'insegna di un patrimonio culinario che, partendo dalla tradizione indiana e dal fondamentale contributo degli africani, si è aperto a influssi portoghesi, italiani, cinesi, tedeschi e francesi, in una sintesi allegra e vincente. Le ricette, accompagnate da fotografie dei piatti e da scorci suggestivi, permettono di realizzare a casa propria i piatti più celebri, come la feijoada, con fagioli neri e carne secca, il baccalà con latte di cocco, il riso dolce al latte o la caipirinha, e quelle meno note come i gamberoni all'ananas, la torta salata di cuori di palma, il coniglio alla moda di Bahia, il budino di latte condensato con salsa di mango o il tiramisù di frutta tropicale.



Info




Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)



Tel:       (+39) 0832 344099

Cel:      (+39) 392 9255525

E-mail: info@angelsristorante.it



venerdì 28 marzo 2014

Booktrailer L'amore è un'erba spontanea

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Non solo patatine di Anne De La Forest (Guido Tommasi Editore-Datanova)



Patate Pont-Neuf francesi, "French Fries" americane... Fritti di tendenza: Patate fritte ultracroccanti, patate fritte paglia... Fritti creativi: Bastoncini di comté, bastoncini di zucca... Fritti dolci: Bastoncini di patate dolci con zucchero di canna, bastoncini di banane con zucchero integrale... Piatto emblematico della storia culinaria di tanti paesi, simbolo di golosità della nostra infanzia, con sapori rivelatori di un metodo di cottura chimicamente sbalorditivo... Le patatine fritte fanno parte di quei pochi piatti al mondo che mettono tutti d'accordo intorno a una tavola. Bambini e adulti, francesi, belgi, inglesi, americani... Tutti conoscono, amano e mangiano le patatine fritte da decenni! Scoprite le ricette e tutti i consigli tecnici per scegliere bene l'olio di cottura e gli utensili più adatti per prepararle: anche senza friggitrice si possono realizzare delle buone patate fritte fatte in casa! Senza dimenticare, beninteso, i trucchi per preparare le deliziose salse che accompagneranno i nostri bastoncini preferiti.



Info




Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)



Tel:       (+39) 0832 344099

Cel:      (+39) 392 9255525

E-mail: info@angelsristorante.it


giovedì 27 marzo 2014

NELL'AMBITO DELLA RASSEGNA “INCONTRI D'AUTORE” LA BIBLIOTECA COMUNALE DI MONTERONI DI LECCE PRESENTA “RITORNO SORGENTE” (LietoColle) DI ALESSANDRA PELUSO

La Biblioteca comunale di Monteroni di Lecce nell'ambito della rassegna “Incontri d'Autore” è lieta di presentare la nuova pubblicazione poetica di Alessandra Peluso “Ritorno Sorgente” (LietoColle) con le presenze dello scrittore e poeta Antonio Errico, la docente dell'Accademia delle Belle Arti di Lecce Rosanna Lerede e la partecipazione della Consigliera Comunale delegata alla Cultura e ai Rapporti con l’Università Chiara Marini e il Sindaco di Monteroni di Lecce Lino Guido.  I versi saranno interpretati da Arturo Alessandri. Allieterà la serata la voce di Federica Carriero che donerà un brano inedito all’Autrice e al pubblico presente.


Evento imperdibile: Venerdì 28 marzo 2014, ore 19:00 - Palazzo Baronale - Monteroni di Lecce.





“Ritorno Sorgente” non ha nel suo dna scritturale nulla che possa anche lontanamente appartenere all’etimo tedesco “Sehnsucht” con il quale si indica un’atmosfera intrisa di “struggimento”, nello specifico quasi uno stato dell’essere paragonabile ad una malattia che spinge dolorosamente al desiderare, un desiderare che emerge dall’intimità in maniera dirompente e che è rivolto ad una persona o ad un oggetto che si ama o si desidera fortemente.

(dall'introduzione di Stefano Donno). 





Alessandra Peluso - nata a Leverano (Lecce) si ispira alla filosofia e alla poesia.

Nella sorgente della vita collabora con l'Università del Salento (Bioetica), editoria Lupo Editore (editor) e scorre come sorgente fresca e zampillante nella comunicazione con Affari Italiani, Repubblica/Bari.  

Amante della ricerca e del dubbio, del piacere epicureo e della bellezza dell'essenza e mai della superficie, scrive versi. Oltre a pubblicazioni scientifiche su Simmel e Camus, la prima pubblicazione poetica “Canto d'Anima Amante”, di Luca Pensa Editore 2010.



mercoledì 26 marzo 2014

LA LIBRERIA “ICARO BOOKSTORE” DI LECCE È LIETA DI PRESENTARE AL PUBBLICO GIANRICO E FRANCESCO CAROFIGLIO AUTORI DEL NUOVO ROMANZO “LA CASA NEL BOSCO” (Rizzoli)



La Libreria Icaro Bookstore di Lecce rende omaggio ai suoi lettori ospitando Gianrico Carofiglio che sarà  felice di firmare le copie del romanzo “La casa nel bosco” scritto con il fratello Francesco (Rizzoli).
Vi aspettiamo: Venerdì 28 marzo 2014, ore 17.00 - Libreria Icaro Bookstore -  viale Cavallotti Felice 7/A - Lecce.


È tutto accaduto, più o meno. È l’incipit di un grande romanzo e peccato sia stato già scritto da Kurt Vonnegut, perché sarebbe l’attacco ideale per questa storia. Anzi, per queste storie. I due protagonisti – e autori – sono fratelli ma non si frequentano molto, forse nemmeno si sopportano molto. Vite diverse, caratteri diversi e forse anche qualche lontano rancore, lasciati covare sotto la cenere per troppo tempo. Adesso però gli tocca stare insieme, almeno per qualche ora: devono dare un’ultima occhiata alla casa di villeggiatura della loro infanzia – la casa nel bosco – prima di consegnare le chiavi al nuovo proprietario. Sembra solo un adempimento banale anche se un po’ triste e invece diventa l’occasione, inattesa e sorprendente, per un viaggio nella memoria, per una riconciliazione, per un inventario buffo e struggente di oggetti, luoghi, odori, storie e soprattutto sapori. In una sequenza di dialoghi fulminanti, comici e commoventi, Gianrico e Francesco Carofiglio (rigorosamente disposti in ordine di anzianità) percorrono il crinale sottile che divide affetto e rivalità, divertimento e malinconia, nostalgia e disincanto. Un memoir a quattro mani che racconta di amicizie perdute, di amori rubati, di vecchi fumetti e di torte di ricotta. Un ricettario, non solo metaforico, dell’infanzia, dell’adolescenza e di un’età adulta ancora capace di riservare sorprese.


Francesco Carofiglio (Bari 1964) è architetto e regista. Ha pubblicato per BUR With or without you nel 2005, seguito dal graphic novel Cacciatori nelle tenebre (Rizzoli 2007), con il fratello Gianrico. Per Marsilio i romanzi L’estate del cane nero (2008), Ritorno nella valle degli angeli (2009) e Radiopirata (2011). Nel 2013, per Piemme, il romanzo Wok.


Gianrico Carofiglio (Bari 1961) ha pubblicato, per Rizzoli, i romanzi Il passato è una terra straniera (2004) e Il silenzio dell’onda (2011), il graphic novel Cacciatori nelle tenebre (2007) con il fratello Francesco, la raccolta di racconti Non esiste saggezza (2010) e il saggio La manomissione delle parole (2010). È autore del ciclo di romanzi dell’avvocato Guerrieri. I suoi libri sono tradotti in ventiquattro lingue.


 INFO

Libreria Icaro Bookstore -  viale Cavallotti Felice 7/A - 73100 - Lecce.

Tel. 0832.331999


indirizzo web http://www.icarobookstore.it

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Las Vegans. Le mie ricette vegane sane, golose e rock di Paola Maugeri edito da Mondadori (collana Comefare)



"Dedico questo libro alla sensibilità dei tacchini, il cui colore della pelle cambia a seconda dell'umore, all'istinto materno delle scrofe, che lasciano entrare nella porcilaia solo le compagne che hanno già partorito, alla gentilezza e alla forza delle mucche, alla cura con cui i conigli scelgono le loro partner, alla memoria e all'istinto vigile dei pesci. Questo libro di ricette nasce per dimostrare che mangiare vegano non è solamente sano, senza crudeltà verso gli animali e rispettoso del pianeta. Ma è anche molto molto gustoso. Ho deciso che non avrei più mangiato carne all'età di dodici anni e sono convinta che questa scelta abbia migliorato da tutti i punti di vista la mia qualità della vita. E non l'ha resa certo, come alcuni potrebbero pensare, troppo seria e piena di rinunce. Tutt'altro! In queste pagine ho raccolto i miei piatti vegani preferiti tra antipasti, primi, secondi e dolci, e per ognuno ho suggerito una canzone. Perché la musica è l'altra mia grande passione. Ma anche perché penso che la cucina vegana sia profondamente rock. E fra una crema di broccoli con crosta di sfoglia e sesamo e delle tagliatelle di farro con rucola e nocciole, fra un tofu strapazzato allo zafferano e porcini e dei macarons alle ciliegie, vi ritroverete anche voi a fare la vostra buonissima rivoluzione in cucina." (Paola Maugeri)



Info




Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)



Tel:       (+39) 0832 344099

Cel:      (+39) 392 9255525

E-mail: info@angelsristorante.it


La casa nel bosco - Gianrico e Francesco Carofiglio

martedì 25 marzo 2014

LA LIBRERIA ICARO BOOKSTORE DI LECCE PRESENTA LO SPETTACOLO IN PRIMA ASSOLUTA DEL “CANTATTORE” “P40”, PASQUALE QUARANTA



La Libreria Icaro Bookstore accoglie piacevolmente l'iniziativa organizzata dalla Cooperativa “VoltaPagina” di Lecce in occasione della rassegna “Incanti popolari” presentando al pubblico l'originale showcase del cantattore “P40” al secolo Pasquale Quaranta che dialogherà con i presenti esibendo brani dei suoi lavori discografici.
Evento imperdibile! Venerdì 28 marzo 2014, ore 19.00 - Libreria Icaro Bookstore -  viale Cavallotti Felice 7/A - Lecce. 


Il progetto “P40” è nato dodici anni fa dall’idea del musicista Pasquale G. Quaranta, personaggio emergente ed estroso del variegato mondo degli artisti salentini: riesce subito a balzare agli occhi del pubblico salentino per l’originalità della sua opera e il carisma del personaggio. Alla base del lavoro di “P40” c’è l’osservazione attenta e critica del suo tempo che l’artista cerca di risignificare nei suoi spettacoli, attraverso un repertorio di brani inediti. Incarnando un incontro tra la figura del cantautore e quella dell’attore (il “cantattore”), “P40” riesce a farle convivere sul palco, portando in scena una rappresentazione quasi teatrale, essenziale, a tratti geniale, ma, nello stesso tempo, ricca di improvvisazioni che giocano sugli equivoci e sulle sensazioni del pubblico. “P40” appare una sorta di menestrello di corte catapultato nell’età contemporanea dove le corti di un tempo diventano i palchi e i teatri di oggi. E sono così gli spettacoli di “P40”, dove la scena è “riempita” dalla figura dell’artista che con chitarra e voce ama scherzare poeticamente sugli usi e costumi, vizi e virtù della società che lo circonda. Un menestrello, un cantastorie, un artista che, col tempo, ha visto maturare la sua creatività, riuscendo a cogliere, attraverso la satira e l’umorismo, significati intimi del nostro quotidiano, svelandoli al pubblico, che non può far altro che disegnare sul proprio volto un sorriso e riflettere sulle “verità” proposte dall’artista. Numerose e importanti le sue collaborazioni musicali: tra gli altri, Emanuele “Phl” Flandoli, Carlo Verrienti, Daniele Leucci, Leone Marco Bartolo, Antonio De Donno e Lucia Minutello. E tanti i luoghi dove “P40” ha portato in musica il suo spettacolo, da osterie a feste popolari, da teatri improvvisati a “live club”, dove l’intimità col pubblico riesce a rendere bene l’opera del menestrello, palesando le sue capacità di coinvolgimento.
La Cooperativa “VoltaPagina”, organizzatrice dell’evento, è una nuova realtà salentina, che si propone nell’ambito dell’imprenditorialità culturale del territorio. Nata dalla volontà di unire passione e ambizione di un gruppo di giovani professioniste nel settore dei beni culturali, indirizza prevalentemente i suoi servizi a biblioteche, archivi e musei, pubblici e privati. Partendo da questi luoghi, tradizionalmente deputati alla conservazione e diffusione della cultura, organizza incontri, manifestazioni ed eventi che cercano di portare la “cultura”, in ogni sua forma ed espressione, anche al di fuori degli spazi tradizionali ed istituzionali. Cura, organizza e gestisce attività di animazione e promozione del libro e della lettura, attraverso varie tipologie di progetti e programmi. Le operatrici della Cooperativa “VoltaPagina” hanno già gestito e organizzato spazi e servizi culturali di biblioteche, mediateche e centri di documentazione, sia pubblici, sia privati. Con una professionalità consolidata nel settore, si occupano di accoglienza e orientamento del pubblico, attività di promozione della lettura rivolte a bambini e adulti, catalogazione di materiale librario e multimediale, formazione professionale, inventario e revisione delle collezioni librarie, monitoraggio e misurazione dei servizi, organizzazione e gestione di eventi culturali, piani d’acquisto documenti e libri, prestito dei testi, “reference”, ricerche bibliografiche e redazione di bibliografie, riordino e sistemazione fondi.
“Icaro BookStore”, invece, è la nuova iniziativa di Francesco Fiorentino e Luigina Carlucci. Il “bookstore” è nato per rispondere alla necessità di costruire e di offrire uno spazio non formale e non convenzionale al libro e al lettore. Un luogo in cui il mestiere del libraio possa compiersi in piena autonomia e indipendenza. Una scelta non facile, in un’epoca in cui tutto pare conformarsi a canoni e consuetudini che, invece di dare valore al libro e all’esperienza autoriale, la rendono cornice di altri commerci. “Icaro BookStore” vuole ispirarsi all’amore e alla competenza per i libri, immaginando la libreria come un’“officina di sentori e di sapori attraverso i quali si lascia indovinare, supporre, presentire qualcosa come una fragranza o un aroma” (Jean-Luc Nancy).(Gabriele De Blasi)



INFO

Libreria Icaro Bookstore -  viale Cavallotti Felice 7/A - 73100 - Lecce.

Tel. 0832.331999


 

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Zenzero e curcuma di Claire Pinson (L'Airone Editrice Roma)




Lo zenzero, la curcuma e le altre zingiberacee (galanga, hanno numerose virtù di cui potrete approfittare: cardamomo...). Per la salute: sfruttare le loro proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antimicrobiche, prevenire efficacemente alcune malattie (tumori, diabete, malattie neurodegenerative e cardiovascolari), calmare i dolori articolari, beneficiare delle loro virtù digestive e antinausea... Per la bellezza: purificare la pelle, prendervi cura delle mani e dei piedi, assicurarvi un bel colorito luminoso, realizzare efficaci maschere per i capelli... In casa: preparare un detergente universale, deodorare, disporre di un colorante alimentare naturale... In questo libro troverete tanti piccoli segreti, ricette, consigli e applicazioni pratiche sperimentate e collaudate.



Info




Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)



Tel:       (+39) 0832 344099

Cel:      (+39) 392 9255525

E-mail: info@angelsristorante.it


lunedì 24 marzo 2014

I consigli editoriali tutti da gustare di Angels Ristorante - Il re della schiscetta. 66 ricette per un pranzo in ufficio economico e sfizioso di Lorenzo Buonomini e Jacopo Manni (Terre di Mezzo)

E oggi cosa mangio? Se questa domanda vi tormenta ogni giorno in ufficio e la scelta è sempre tra il costoso panino del bar e la pasta scotta, questo libro fa per voi. 66 schiscette divertenti ed economiche che vi stuzzicheranno l'appetito in pausa pranzo. Sbizzarritevi con le polpettine di manzo ricotta bieta e cipolle da cucinare in barattolo, già pronte da trasportare, la cheesecake salata crackers e gorgonzola, la crema rosa di finocchio o i muffin di zucca alla gricia... E poi, abbasso la macchinetta degli snack! Molto più buoni e sani quelli che ci portiamo da casa, come le ciambelline al vino o le chips di polenta. Non mancano stuzzicanti idee per mangiare frutta e verdura alla scrivania, tra cui un elisir rinforzante di limone sedano cetriolo e zenzero, perfetto per il lunedì. Infine tre menu completi: per conquistare il collega a lume di salvaschermo, per ingraziarsi tutto l'ufficio, e un omaggio alla mitica pietanziera di Marcovaldo.

Info

Via Adriatica - Angolo Via Ferrando (73100 Lecce)

Tel:       (+39) 0832 344099
Cel:      (+39) 392 9255525
E-mail: info@angelsristorante.it

Dario Pastore - MY INDIAN TRIP - Booktrailer (Brigantia Editrice) SUB ENG

venerdì 21 marzo 2014

Il fantasma di Lemich, di Anna Maria Benone, Runa editrice 2013. Intervento di Alessandra Peluso



Alle volte l’amore è travolgente, alle volte ti consuma, altre è eterno e lascia un segno tangibile, indelebile. È la storia di Lilia nel commovente romanzo di Anna Maria Benone “Il fantasma di Lemich”.
Non è mai sufficiente parlare d’amore, non si dice mai abbastanza perché ogni esperienza vissuta è un racconto - che pur condiviso da più persone - è originale, unico proprio dal momento che le sensazioni, le emozioni vissute sono differenti. È la verità per il poeta, appartiene a tutti, pur essendo sua.
È una narrazione che trova spazio immediatamente nel cuore di ogni lettore, è un bellissimo ed autentico racconto scritto da Anna Maria Benone con genuina purezza.
Ognuno di noi vive il suo fantasma d’amore, il ricordo di un amore vissuto intensamente che rende fragile, vittima e carnefice: «… un’altalena impazzita dove i ruoli di noi si scambiavano vicendevolmente in una danza che si spacciava per amore, ma che era solo sofferenza, egoismo e possesso». (p. 73). Un amore che si traduce in sesso, possesso, penetrazione di corpi e che non lascia scampo.
Il fantasma di Lemich” divora rapace come l’amore raccontato dalla bravissima scrittrice e poeta Anna Maria Benone che regge le fila di un rapporto tra madre e figlia, tra uomo e donna, amante e amato.
In un altalenarsi di emozioni che senza dubbio scardinano l’animo del lettore, inchiodandolo alla lettura attenta e soprattutto instillandogli la voglia di conoscere chi si cela dietro la bellissima Lelia, Michele, Sirio e Lemich.
È affascinante l’osservazione profonda, dettagliata di una storia d’amore che si legge come un diario, un’autobiografia e inquieta, sa di amaro e di dolce, sa di comprensione, di pazienza, di forza e coraggio, di una donna che sa di aver vissuto l’amore.
«Questo è l’amore, ti stringe dentro e porta via come un breve, intenso soffio di vento. Non è impaurito dalla sua stessa ombra. Questo è l’amore! Non ha parole, non ha menzogne solo petali di luce di una rosa senza spine». (p. 125). O forse è altro.
“L’amore è tutto, è tutto ciò che so dell’amore”, scrive Emily Dickinson. “L’amore è eterno. Anche se cambia e si trasforma. Tutto ciò che sappiamo è come una cicatrice sul corpo che non va più via, nonostante si cerchi di camuffarla o cancellarla”, scrive Michela Marzano.  
Anna Maria Benone prova a raccontarlo a modo suo, un modo sicuramente coinvolgente, appassionante, riesce abilmente a districarsi nella fitta rete dell’amore dando un senso all’amore, “ricchezza della vita”.  
Inoltre leggere “Il fantasma di Lemich” catapulta nella dionisiaca e diabolica terra della Puglia: affascinante e misteriosa nella sofferta ricerca dei perché.
Così Lilia - o Anna - da Milano ritorna ad affondare le sue radici nel sud, nel suo paese natìo, per riprendersi il significato di una vita interrotta, i ricordi, il passato che è ancora presente e non può nonostante si faccia il possibile per mascherarlo, essere cancellato da niente e da nessuno.