sabato 30 novembre 2013

E Venne il Buio - BookTrailer

venerdì 29 novembre 2013

ORDO AB CHAO di Giovanni GUACCI (Lupo editore)



2001. Matteo, designer di origine siciliana, vive a cavallo tra la Milano ‘da bere’ e la Milano ‘da fumare’ abbandonandosi volentieri a incontri più o meno occasionali nonostante il rapporto con Vale, fidanzata storica con la quale ha sperimentato la convivenza prima di un significativo scollamento che ha portato la ragazza in Spagna per la specializzazione. La sua vita disordinata e amorale nel mondo artificiale del Design, con tutti i suoi satelliti di plastica, lo mischia ad una variegata gamma di personaggi altrettanto corrotti, dai radical chic ai malavitosi. Il lavoro presso lo studio diretto da Walter non lo entusiasma (anche per l’antipatia del collega Carlo) e la noia lo induce a sperimentarsi nella scrittura di sceneggiature che – pure rivelandosi redditizia – resta attività di margine per la necessità di uno stipendio fisso, ma rappresenta una importante valvola di sfogo alla sua creatività.
In un giorno di violento nubifragio Matteo ha un appuntamento: deve consegnare un progetto, un intervento dal budget a sei zeri. I clienti lo accolgono con freddezza, sia per il ritardo imbarazzante, sia perché sono russi. In un primo momento tutto fila liscio, poi qualcosa non quadra e si scatena l’inferno… Un thriller metafisico, odissea surreale dell’uomo contemporaneo in lotta con la propria coscienza e prigioniero di una realtà che lo ha reso un involucro senz’anima.

Giovanni GUACCI - Nato a Lecce nel 1963. Dopo la maturità classica si trasferisce a Firenze dove frequenta la facoltà di Architettura. Si laurea nel 1990, quindi si trasferisce in Texas. Nel 1993 consegue il master in Architettura Aerospaziale all’Università di Houston. Collabora al programma NASAUSRA che ha come obiettivo la missione umana su Marte. Nel 1995 torna con i piedi per terra, ossia in Italia, a Milano. Qui attualmente risiede e lavora come architetto d’interni e designer di complementi d’arredo. Nel 2008 ritorna con la testa per aria e decide d’iniziare a scrivere. Ordo ab chao è il suo primo romanzo.

mercoledì 27 novembre 2013

Difendere la Terra di Mezzo. Scritti su J.R.R Tolkien di Wu Ming 4. In appendice Thomas A. Shippey



La febbre per l’uscita della secondo capitolo della trilogia di Peter Jackson su Lo Hobbit è ormai alle stelle. Wu Ming 4, ovvero Federico Guglielmi scende nel campo di battaglia delle interpretazioni di Tolkien: un tributo al signore degli scrittori fantasy contro le faziose interpretazioni tradizionaliste in voga nel nostro paese…



Thomas Alan Shippey (1943), professore di letteratura medievale e anglosassone, nonché esperto di narrativa fantastica e fantascientifica, è il più noto studioso di J.R.R.Tolkien. Il suo cursus honorum ricalca quello dell'autore inglese: come Tolkien, ha studiato alla King Edward's School di Birmingham e ha insegnato antico inglese all'Università di Oxford. Ha occupato in seguito la stessa cattedra di Tolkien all'Università di Leeds. Il suo saggio del 1982, La Via per la Terra di Mezzo, è considerato una pietra miliare degli studi tolkieniani. E' stato consulente per la pronuncia della lingua elfica durante la realizzazione dei film di Peter Jackson tratti da Il Signore degli Anelli. Con lo pseudonimo John Holm, è anche coautore, insieme a Harry Harrison, della trilogia fantastorica Le spade e l'impero (nota anche come Saga del Martello e della Croce). E' recensore di letteratura di fantascienza per il "Wall Street Journal".


(esce per Odoya, collana Odoya Library,  il 28 novembre 2013)

«Where the sun never sets», si diceva un tempo dell’Impero britannico. Nel 1892, anno di nascita di John Ronald Reuel Tolkien, su una buona porzione dell’orbe terracqueo regnava Alexandrina Vittoria di Hannover, sovrana di Gran Bretagna e Irlanda, imperatrice d’India. Il suo vasto impero includeva anche una parte del Sudafrica, ai cui confini sorgeva lo Stato Libero dell’Orange, una delle repubbliche fondate dai coloni di origine olandese, i cosiddetti “boeri”. Colui che sarebbe diventato uno dei più celebri scrittori del secolo seguente era figlio di un impiegato proveniente da Birmingham, in servizio presso la Bank of Africa di Bloemfontein, capitale dello Stato Libero dell’Orange. Di lì a pochi anni quel territorio sarebbe stato annesso con la forza all’Impero di Sua Maestà britannica. Durante la guerra (1899-1902) i boeri vennero rinchiusi dentro i primi campi di concentramento per civili della storia moderna, il più tristemente celebre dei quali sorse proprio a Bloemfontein. Il piccolo Tolkien, però, non si trovava più lì. Nel 1895, infatti, sua madre Mabel era ritornata in Inghilterra con entrambi i figli, in attesa d’essere raggiunta dal marito. Un’attesa vana, poiché Arthur Reuel Tolkien morì di malattia l’anno seguente. Per il resto della vita, J.R.R. Tolkien visse in Inghilterra, considerandosi inglese e isolano, per nulla nostalgico dei fasti imperiali, men che meno del regime segregazionista vigente nella sua terra … (dalla premessa  Dove il sole non tramonta mai)

Stefano Donno affilia il suo blog “Stefano Donno – il pop non è un’esaltazione del nulla” a Macrolibrarsi

Macrolibrarsi” portale del Gruppo Macro editori (azienda leader nel settore editoriale) creato per l'acquisto di libri, dvd e cd, comprende puntualmente novità che riguardano ogni genere letterario, ricoprendo una vasta gamma di interessi per gli appassionati di ogni genere.
Per la varietà dell’offerta e per la ricchezza delle proposte editoriali presentate sul sito, Stefano Donno ha ritenuto opportuno condividere con i lettori del suo blog, questo brand innovativo e una grande opportunità. Per offrire al meglio e in modo rapido un contatto con questo grande portale on line di vendita di libri, si può tranquillamente acquistare i libri del portale Macrolibrarsi direttamente collegandosi al link http://www.stefanodonno.blogspot.it/

È un'opportunità che Stefano Donno vuole dare a quanti da anni hanno seguito on line l’attività del suo blog : ora tutto questo è possibile con “Macrolibrarsi” e il blog di Stefano Donno che puntualmente presenterà una selezione dei libri più venduti su Macrolibrarsi.

Info

martedì 26 novembre 2013

Novità in libreria per LietoColle - Ritorno sorgente di Alessandra Peluso



La sua scrittura non rattrista, non immalinconisce, non è un lamento nella prospettiva tragica del proprio estrinsecarsi come fenomeno poetico. Alessandra Peluso non è interessata al pianto, ovvero all’abbandonico, al romantico che sovente in molta poesia contemporanea anche poco conosciuta, diviene il rimedio più ovvio per catturare il cuore del lettore, per intessere una fitta rete di ammiccamenti semantici tali da farlo cadere in una sorta di dolce estatica ipnosi. “Ritorno sorgente” non ha nel suo dna scritturale nulla che possa anche lontanamente appartenere all’etimo tedesco “Sehnsucht” con il quale si indica un’atmosfera intrisa di "struggimento", nello specifico quasi uno stato dell’essere paragonabile ad una malattia che spinge dolorosamente al desiderare, un desiderare che emerge dall’intimità in maniera dirompente e che è rivolto ad una persona o ad un oggetto che si ama o si desidera fortemente. Lo strappo di questo indomito desiderio trova il suo principium individuationis nel non potere raggiungere l'oggetto del desiderio, e dunque esporsi al rischio di assumere tratti patologici e/o psicopatologici. Le poesie di Alessandra si nutrono di silenzio, della tiepida carezza di un raggio di sole, di un alito di vento che scivola sulla pelle, sono poesie che si caricano verso dopo verso di energia… dall'introduzione di Stefano Donno


Alcune poesie

È un piacere intenso
incantevole, indecifrabile
è il fiorire e rifiorire dello spirito
di donna.
Fosse la vita così
sarebbe un’esplosione di bene,
sorrisi, di sole ogni giorno
e la vita, il piacere, l’amore.
****
Due anime
sole, inquiete
chissà se si toccano
pensandosi,
se si desiderano.

Intanto in un pomeriggio
di solitudine ottenuta
a morsi, lei si accarezzava
e pensava a lui
ansimando.
***
Sono confusa,
fusa con me stessa
con l’amore con l’altro

con il desiderio di sprofondare
in una profonda passione
ed esplodere.

Di gioia e piacere,esplodere.
E lasciare ogni limite,
ogni blocco, ogni no.

Il modo più semplice per ordinare il libro di Alessandra Peluso è tramite bonifico: - 1) effettuare il bonifico all'IBAN IT 95 S 05216 10900 000000006324 (se eseguirai l'ordine diretto alla casa editrice indicando "Lietocolle di Michelangelo Camelliti" avrai diritto al 15% di sconto sul prezzo e le spese di spedizione gratis); 2) effettuato il versamento inviare a manuela.camelliti@hotmail.it una mail con in allegato la ricevuta di pagamento; 3) ricordarsi di inserire nella causale l'ordine che si desidera effettuare

venerdì 22 novembre 2013

Ferzan Ozpetek con Rosso Istanbul (Mondadori) alla Feltrinelli point di Lecce



Sabato 23 novembre 2013 alle 18,00 alla Feltrinelli Point di Lecce in via Cavallotti 7/a  Ferzan Ozpetek incontrerà il pubblico per un firmacopie del suo ultimo libro  Rosso Istanbul (Mondadori)


Tutto comincia una sera, quando un regista turco che vive a Roma decide di prendere un aereo per Istanbul, dov'è nato e cresciuto. L'improvviso ritorno a casa accende a uno a uno i ricordi: della madre, donna bellissima e malinconica; del padre, misteriosamente scomparso e altrettanto misteriosamente ricomparso dieci anni dopo; della nonna, raffinata «principessa ottomana »; delle «zie», amiche della madre, assetate di vita e di passioni; della fedele domestica Diamante. Del primo aquilone, del primo film, dei primi baci rubati. Del profumo di tigli e delle estati languide, che non finiscono mai, sul Mar di Marmara. E, ovviamente, del primo amore, proibito, struggente e perduto. Ma Istanbul sa cogliere ancora una volta il protagonista di sorpresa. E lo trattiene, anche se lui vorrebbe ripartire. Perché se il passato, talvolta, ritorna, il presente ha spesso il dono di afferrarci: basta un incontro, una telefonata, un graffito su un muro. I passi del regista si incrociano con quelli di una donna. Sono partiti insieme da Roma, sullo stesso aereo, seduti vicini. Non si conoscono. Non ancora. Lei è in viaggio di lavoro e di piacere, in compagnia del marito e di una coppia di giovani colleghi. Ma a Istanbul accadrà qualcosa che cambierà per sempre la sua vita.
Tra caffè e hamam, amori irrisolti e tradimenti svelati, nostalgia e voluttà, i destini del regista e della donna inesorabilmente si sfiorano e, alla fine, convergono. Questo libro è una dichiarazione d'amore a una città, Istanbul. Rossa come i melograni, come i vecchi tram, come i carrettini dei venditori di simit, come certi tramonti sul Bosforo che mischiano lo scarlatto al blu, come lo smalto sulle unghie di una madre molto amata. Ed è, insieme, un libro sull'amore, nelle sue mille sfumature. L'amore che non conosce età, paese, tempo, ragione, differenze di sesso. Che sceglie e basta. Una storia romantica, imprevista e nostalgica che racconta di un regista, di una città e di un ritorno. E poi, come una scatola magica, di una storia nella storia. Proprio come in un film di Ferzan Ozpetek, se decidesse di raccontare la sua.


Ferzan Ozpetek, regista e sceneggiatore, è nato a Istanbul, ma dal 1976 vive a Roma. Nel 1997 esordisce con Il bagno turco (Hamam), cui seguono Harem Suaré, Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Cuore sacro, Saturno contro, Un giorno perfetto, Mine vaganti, Magnifica presenza. Ha inoltre diretto Aida (2011) e Traviata (2012). Ha vinto i più importanti premi e riconoscimenti cinematografici e nel 2008 il MoMa di New York gli ha dedicato una retrospettiva.

           
Info – Feltrinelli Point
7/A Viale Cavallotti Felice, Lecce, Le 73100
0832 331999

giovedì 21 novembre 2013

LISA KLEYPAS pubblica per Leggereditore UN REGALO D’AMORE



ANTEPRIMA EBOOK 14 NOVEMBRE €2.99 (offerta valida fino al 28 novembre)

IN LIBRERIA DAL 28 NOVEMBRE A €12



Nella Boston di fine Ottocento, Jason e Laura sono una coppia di sposini che dopo due mesi di matrimonio ancora non si conoscono veramente. Jason è innamorato di Laura da sempre, ma temendo che lei lo disprezzi per le sue umili origini irlandesi, non le ha mai dichiarato apertamente i suoi sentimenti. E ciò di certo non aiuta Laura, timida e innocente come una ragazzina, senza nessuna esperienza nell’arte della seduzione. Ma i due sapranno imparare molto l’uno dell’altra, affidandosi alla tenerezza e alla passione della loro intimità. Tra feste, gite in slitta, confidenze rubate e confronti sinceri, il legame tra Laura e Jason crescerà e si dimostrerà forte, saldo e... bollente.

La lunghissima notte di Portospada - Paolo VALENTINO

La lunghissima notte di Portospada - Paolo VALENTINO

mercoledì 20 novembre 2013

Dice e il Mondo nuovo - Marco TOSATO

Dice e il Mondo nuovo - Marco TOSATO

MARY BALOGH pubblica per Leggereditore UNA PROMESSA D’AMORE





ANTEPRIMA EBOOK €4.99 DAL 14 NOVEMBRE (promozione valida fino al 28)

IN LIBRERIA €10 DAL 28 NOVEMBRE

Per Eleanor Transome la ricchezza di suo padre non è affatto una benedizione. Soprattutto se è l’unico motivo per cui Lord Randolph Falloden ha deciso di chiedere la sua mano. Il giovane nobiluomo, tanto arrogante quanto affascinante, è sull’orlo della rovina economica ed Eleanor non può rifiutare la sua proposta, perché lo ha promesso al padre sul letto di morte. L’unione tra l’ambito conte e la ricca figlia del commerciante sarà un affare in cui l’amore non ha alcun peso, o almeno così sembra agli occhi di tutti. Ma se è vero che l’amore non si vende né si compra, è vero anche che può essere il regalo più grande di tutti. E a Natale molti doni giungono inaspettati…


venerdì 15 novembre 2013

Il ritorno impossibile con gli scritti di Stefano Delacroix, Luca e Giovanni Dell'Abate, Massimiliano Montelli, Agostino Palmisano.



Un piccolo libro commemorativo per un amico che non c'è più. 4 scrittori e un fotografo raccontano il dopo senza smancerie, lo fanno come se il loro amico fosse ancora vivo.

Stefano Delacroix, nel volgere di poche pagine, riesce a tradurre con una divertentissima allegoria quella che è in realtà la disfatta della poesia, e cioè la testarda volontà di tradurre l'intraducibile.

Luca Dell'Abate, con la sua smodata passione per la musica, mette in scena una sequenza brillante e viva di idee, giochi di parole che sembrano scaturire dalla stessa idea di curiosità del Delacroix, ma più accondiscendente verso se stesso e gli altri, come se il fanciullo pascoliano urlasse al mondo intero la promessa del proprio sogno eterno e ne pretendesse un'eco di umana comprensione.

Massimiliano Montelli vira decisamente verso un misticismo agreste, pànico, dove la divinità è puramente espressa nel solo esistere del mondo, nel suo silenzio e nel moto avvolgente degli astri senza tempo, elemento quest'ultimo che è il vero guardiano del faro che tiene prigioniero Agostino Palmisano. Il suo è un totalitarismo esistenziale monolitico, dove ad aggirarsi muti sono i simboli-soldato del fallimento di tutti.

Tutti i loro scritti sono intervallati dalle fotografie realizzate da Giovanni Dell'Abate. Esse raccontano placidamente una partenza, una scelta necessaria per la vita, un atto che, seppur doloroso, ha bisogno di essere compiuto. Un ritorno davvero impossibile, come quello di un amico andato via lasciando la porta di casa spalancata, un eterno luogo di riflessione per chi rimane, una casa che è un viso, è una voce.


Titolo: Il ritorno impossibile
Autori: Stefano Delacroix, Luca e Giovanni Dell'Abate, Massimiliano Montelli, Agostino Palmisano.
Genere: Letteratura
Editore: lulu.com
Pagine: 59
Prezzo: 5 euro

Stefano Delacroix presenta Nigredo (I Libri di Emil) alla Masseria Quis Ut Deus di Crispiano



Venerdì 22 Novembre alle ore 20.30 nella splendida cornice della Masseria Quis Ut Deus  (Strada Provinciale 49 – km. 10+750) a  Crispiano (TA)  Stefano Delacroix presenta  Nigredo (I Libri di Emil)

Vincent Fernand Daudet, guaritore e realizzatore di pozioni della salute, è un uomo dal passato oscuro, orfano d’arte (il padre era un uomo ‘vissuto pericolosamente’ a metà tra la medicina e l’alchimia esoterica), trafugatore di cadaveri, frequentatore di bettole, avvezzo a miasmi e sollazzi nei postriboli di una Parigi mefitica e pestilenziale, salvatore di fanciulle pudiche, amante di donne fedifraghe, amico di ladri e impostori.

Il destino che Vincent ha cucito addosso è quello iniziatico dell’alchimia e dei sentieri esoterici dello spirito. Uno spirito che combina elementi di chimica, fisica, astrologia, medicina, misticismo e religione. L’obiettivo del protagonista è la conquista dell’onniscienza e la creazione di un rimedio a tutte le malattie. E la vita eterna…“


Stefano Delacroix è nato a Taranto nell’agosto del 1966, da genitori leccesi. Dopo una lunga militanza giovanile con la band The Act, prodotto da Mimmo Locasciulli pubblica tra il ’94 e il ’97 due album solisti, Ribelli e La Legge Non Vale (ed. Hobo, distribuzione Sony Music). Dedicatosi alla letteratura, pubblica nel 2007 Peristalsi (ed. Il Foglio) e La Memoria del Mare (ed. La Riflessione), nel 2009 Il Sesto (Lupo Editore), raccolta di racconti noir uscita in seconda edizione nel 2012.



Crispiano (Taranto)
Masseria Quis Ut Deus

Info. 0998110116


Il cacciatore di stelle - Simone NUZZO

Il cacciatore di stelle - Simone NUZZO

lunedì 11 novembre 2013

“Libri & Editori” di Affari Italiani. Un valore aggiunto alla cultura. Intervento di Alessandra Peluso

Quando accadono determinate realtà, tiri un respiro di sollievo e pensi che in Italia c'è ancora qualcosa che vale: la cultura. E in questa immensa risorsa che crede “Affari Italiani”, il primo quotidiano on line.  Il direttore e fondatore di Affari, Angelo Perrino ha pensato bene di aggiungere nel giornale un importante spazio al consolidato “Culture”, seguitissimo, dedicato in modo specifico e analitico ai libri, agli editori e alle nuove evoluzioni digitali.  È un'opportunità che ha arricchito e impreziosito un importante quotidiano come Affari, per questo infatti che ha immediatamente ricevuto ottimi consensi, un ennesimo successo per Affari Italiani e soprattutto per tutti coloro che amano i libri e credono nel loro potere terapeutico, distensivo e culturale. Certamente sarà anche un prezioso supporto per le case editrici soprattutto quelle più piccole che faticano a competere oggigiorno e a sostenere un settore in crisi.   I libri sono il sale per le nostre menti, sono energia per un pensiero che ha bisogno ogni giorno di essere alimentato. “Libri & Editori” a cura di Antonio Prudenzano sofferma l'attenzione anche sui nuovi modi di diffondere la cultura sul web: social network, blog letterari andando oltre i confini italiani, guardando all'Europa e a ciò che il mondo propone di nuovo su libri ed editoria.  Sarà una finestra aperta al mondo.
Un plauso di merito e sostegno perché insieme in modo sinergico potremo creare un futuro con basi solide e - senza dubbio la cultura - è e sarà un pilastro insostituibile.

Booktrailer "Un'altra Rimini" di Maggie Van der Toorn - "In giro per l'I...

domenica 10 novembre 2013

SETTE STORIE AMERICANE di Luca LEO (Lupo editore)



Sette racconti. Sette città americane che fanno da sfondo e titolo alle straordinarie vicende di uomini e donne che le attraversano, le vivono, le temono. Sette storie che si dipanano fra il giallo e l’horror, il thriller e il fantasy in un vorticoso incrociarsi di generi in cui nulla sarà mai ciò che sembra. Storie che irretiranno senza concedere l’attimo di un respiro. Perché tutto potrà accadere. Perché tutto accadrà.

Luca LEO - Nato e cresciuto a Reggio Calabria, vive da circa sette anni nel Salento. Mai veramente soddisfatto dei mille e più lavori intrapresi, ha provato a seguire la sua vena artistica, iniziando a scrivere.

mercoledì 6 novembre 2013

"Tredici storie amare e spietate sul lento e inesorabile declino della società occidentale"



Un’immensa periferia globale e stereotipata, fatta di svincoli autostradali, capannoni prefabbricati e cartelloni pubblicitari. Un panorama desolante e spietato, popolato da persone disilluse e incattivite, caratterizzato dalla precarietà e da una pesante crisi economica.  In un luogo anonimo e omologante.  Quello di Giovanni Battista Menzani è un esordio narrativo potente in cui l’autore, con humour spietato e preveggente, racconta le sorti del nostro tempo con una cifra stilistica disincantata, mai cinica o crudele, dotata di grande sensibilità e carica umana.
"L’odore della plastica bruciata" è una raccolta di tredici racconti surreali e grotteschi, piccoli frammenti di una vicenda umana più ampia, assurda e commovente.
Un mondo che è il nostro e allo stesso tempo è altro. Un mondo all’eccesso, in cui cose che conosciamo crescono enormemente e giganteggiano, accettate dai personaggi come normali, senza ribellioni o fughe. Perché il loro è un mondo gigante, invisibile, che sta dentro il nostro.

• L'odore della plastica bruciata (Giovanni Battista Menzani)
• 170 pagine
• 12 €
• collana Meduse
• in libreria dal 14 novembre (LiberAria Editrice s.r.l.)

martedì 5 novembre 2013

IL MISTERO DEL LAGO di Nora Roberts (Leggereditore). Già disponibile in ebook €2.99 (promozione valida fino al 3 novembre) cartaceo €10 - dal 31 ottobre

Nelle lande selvagge del Wyoming, una storia di amore, crimine e follia: un romanzo appassionato e coinvolgente.Reece Gilmore è l’unica sopravvissuta a una terribile strage, e ha impiegato anni per lasciarsi alle spalle quella vicenda. Si stabilisce nell’Angel’s Fist, nel Wyoming, per cominciare una vita normale. Una sera, sulle rive del lago Snake River, mentre osserva il panorama col suo binocolo nota una coppia che discute sempre più animatamente; poi, in un attimo, l’uomo aggredisce la donna, e la strangola. Reece chiede aiuto alla prima persona che incontra, il solitario e scontroso Brody, ma quando torna con lui sulla scena del delitto, non c’è nulla che possa testimoniare quanto è accaduto. E nonostante nessuno – o quasi – le creda, lei è certa di quanto ha visto, e non avrà pace finché non sarà riuscita a trovare l’assassino potendo contare solo sull’amore di Reece che le farà scoprire un mondo di erotismo e sensualità da tempo dimenticato.


lunedì 4 novembre 2013

LE COINCIDENZE DELL’AMORE di Colleen Hoover (Leggereditore). In libreria e in ebook dal 31 ottobre – cartaceo €12 - ebook €6.99



Meglio una verità che lascia senza speranza o continuare a credere nelle bugie? Sky non ha mai provato il vero amore: ogni volta che ha baciato qualcuno, ha solo sentito il desiderio di annullarsi, nessuna emozione, nessuna dolcezza. Ma quando Sky incontra Holder, ne è subito affascinata e spaventata insieme. C’è qualcosa in lui che fa riemergere quello che lei aveva spinto nel profondo della sua anima, il ricordo di un passato doloroso che torna a turbarla. Sebbene sia determinata a starne lontano, il modo in cui Holder riesce a toccare corde del suo cuore, corde che nessuno riesce neppure a sfiorare, fa crollare le difese di Sky. Il loro legame diventa sempre più intenso, ma anche Holder nasconde un segreto, che una volta rivelato cambierà la vita di Sky per sempre. Soltanto affrontando coraggiosamente la verità, senza rinunciare all’amore e alla fiducia che provano l’uno per l’altra, Holder e Sky possono sperare di curare le loro ferite emotive e vivere fino in fondo il loro rapporto. Un romanzo toccante e intenso come solo il primo amore può essere.

venerdì 1 novembre 2013

La lunghissima notte di Portospada di Paolo Valentino (Lupo editore)



La pacifica esistenza di Portospada, situata nell’Arcipelago dei Quattro Giorni, viene scossa da un evento inquietante: le ore di luce man mano diminuiscono finché la popolazione rischia di precipitare nel buio assoluto. È il Supremo Maestro di Stregoneria Ignazio Quantici a scoprire che il fenomeno ha a che fare con un’antica maledizione di cui neppure lui immagina la portata.: Nero de la Loah, il sanguinario pirata che per cinquant’anni è stato costretto all’esilio al largo di Portospada, ha infatti trovato nella strega Jais una potente alleata e si prepara a tornare da dittatore.
Ci vorrà il coraggio di tutti – compresi i tanti gatti che popolano le strade e i vicoli della città – per scongiurare la catastrofe. Il fioraio Giglio, la gattara Vanessa, la vecchia ereditiera Florabella, il celebre cartografo Giacomo Ognimondo e l’anziano ex pirata Flink il Monco, assetato di un ultimo soffio di avventura, sono i protagonisti del riscatto. Accanto a loro Biagio del Mare, all’epoca giovanissimo giornalista del “Bollettino di Portospada” con l’ambizione di diventare il più grande scrittore di ogni epoca e luogo.
Ed è proprio Biagio, anni e anni dopo, ormai ottuagenario, a raccontare, con la sua penna sempre ironica e irriverente, la storia della sua città e degli abitanti dell’Arcipelago perché non se ne perda la memoria.

Un’epopea fantastica dove l’avventura si traduce in lezione di vita: mai cadere nella tentazione dell’oblio, mai perdere il ricordo delle vittime e con esso la capacità di reagire per tempo ai segnali che minacciano la pace.

Il pesciolino argentato di Eva Pisano. Viaggio alla scoperta del mare dell’Antartide. Un libro dedicato ai più piccoli per conoscere l’Antartide e i suoi abitanti è lo spunto per un’attività didattica dedicata alla biodiversità antartica.



Verrà presentato al Museo Nazionale dell’Antartide, martedì 5 novembre, il libro per bambini “Il pesciolino argentato. Viaggio alla scoperta del mare dell’Antartide”. L’incontro, liberamente aperto ai docenti della Scuola dell’infanzia e del primo ciclo della Scuola Primaria, si terrà alle 14.30.
La storia nasce da una recente scoperta scientifica dei ricercatori italiani. Ogni scoperta ha bisogno di essere raccontata e il libro la vuole raccontare in particolare ai lettori più piccoli. Milioni di minuscoli pesciolini argentati nascono ogni anno in mezzo al ghiaccio marino dell’Antartide. La loro vita è una vera e propria avventura, in un ambiente sconosciuto e difficile, che da pochi anni l’uomo ha cominciato ad esplorare. Due pesciolini argentati, Ross e Sesi, ci rendono partecipi del loro viaggio tra le meraviglie e i pericoli del mare antartico. Tutte le storie possono essere raccontate da più punti di vista. Per questo il libro si può leggere da entrambi i lati. Le due storie si incontrano a metà. E i giovani lettori possono scegliere con quale dei due protagonisti iniziare l´avventura.

L’autrice - Eva Pisano - è ricercatrice all´Università di Genova. Studia l´adattamento all´ambiente dei pesci antartici ed è in partenza, a breve, per la sua 12a spedizione scientifica in Antartide. Il suo volume contribuisce ad un progetto di divulgazione della scienza polare.

Il progetto grafico è stato curato da Elisabetta Calamela, Cristan Cataldo, Chiara Fucà, Martina Galleri, Stefano Gioda, grafici ed illustratori.
Il libro è edito da SAGEP Editori
“Il pesciolino argentato” è anche il titolo di una nuova attività didattica destinata alla Scuola dell’Infanzia e al primo ciclo della Scuola Primaria, ideato dalla sezione Didattica del Museo Nazionale dell’Antartide.
Obiettivo del percorso tematico è la conoscenza degli animali dell’Antartide e delle loro relazioni, con particolare riferimento agli ambienti marini. Utilizzando lo strumento “favola” s’intende stimolare la curiosità dei bambini e favorire lo sviluppo di nuove storie.
Il percorso tematico comprende due incontri e una copia  del volume per tutti i bambini.
Il primo incontro si svolge all’Acquario di Genova e ha come tema l’esplorazione dei mari freddi, utilizzando le vasche dedicate alla fauna antartica, in particolare ai pesci, veri protagonisti della storia raccontata nel libro.
Il secondo incontro avviene presso il Museo Nazionale dell’Antartide, dopo che i bambini hanno avuto modo di leggere in classe con l’insegnate la storia de Il pesciolino argentato.
Attraverso una serie di indizi, gli oggetti e gli animali del Museo “parleranno” ai bambini, raccontando loro alcuni pezzi della storia e della vita di Ross e Sesi. I bambini potranno aggiungere pezzi alla storia, anche di fantasia. Al termine del percorso i bambini incontreranno Ross e Sesi e saranno stimolati a chiedere loro informazioni sulla loro vita e sulle loro avventure.
Il percorso tematico è prenotabile contattando Incoming Liguria al tel. 0102345666 – email: info@incomingliguria.it.
Il Museo Nazionale dell’Antartide è un’occasione unica per conoscere l’ultimo continente ancora incontaminato. Allestito su 1000 mq circa, fa scoprire al pubblico la vita nelle basi italiane e l’attività dei ricercatori in Antartide, l’immenso laboratorio naturale per lo studio dei problemi ambientali e climatici.

Il Museo Nazionale dell’Antartide è aperto da martedì a domenica ore 10-18 (ultimo ingresso ore 17.30). Lunedì chiuso ad eccezione dei giorni festivi e nei mesi di aprile, maggio e agosto.

Museo Nazionale dell’Antartide
Indirizzo: Calata Cattaneo - Edificio Millo - Area Porto Antico
Indirizzo internet: www.mna.it
Tel. 010 2470653

Prenotazioni gruppi e scuole ed acquisto pacchetti individuali:
Incoming Liguria: tel. 010.2345666 - fax 010.2465422