martedì 27 settembre 2011

WEPUB EDITORIA PER NATIVI DIGITALI












Nasce la prima casa editrice digitale a scouting diretto. Ieri, lunedì 26 settembre 2011, ha aperto ufficialmente WePub, la prima casa editrice digitale italiana a scouting diretto. L’obiettivo di WePub è creare un rapporto diretto e trasparente con autori e lettori, e costruire il proprio catalogo in maniera coerente a questa filosofia. La casa editrice inaugura quindi la sua attività con il concorso letterario WePubYou!, dedicato a opere inedite di narrativa italiana. Le opere vincitrici, pubblicate in eBook, diventeranno i primi titoli del catalogo di WePub, e saranno pubblicate a partire da gennaio 2012. Il concorso sarà aperto dal 26 settembre al 31 dicembre 2011, ma l’attività di scouting sarà sempre al centro del progetto. Voci sulla nascita di una nuova casa editrice digitale circolavano in rete già dall’estate, ma solo da martedì 20 settembre gli indizi sono diventati una certezza: alla comparsa di un countdown all’indirizzo www.wepub.it è seguita infatti la creazione del profilo Twitter @wepub_you e della pagina Facebook ufficiale, facebook.com/wepub.
I fondatori di WePub, che provengono dal mondo dell’editoria milanese, considerano il digitale una nuova, importante opportunità per gli editori, gli autori e i lettori. Scrivono nel loro Manifesto: “L’editoria è il nostro pane quotidiano. L’editoria digitale è il nostro credo. WePub è la nostra scommessa. Una realtà nuova nel panorama dell’editoria italiana: una casa editrice nativa digitale che ambisce a creare il proprio catalogo tramite scouting diretto… Il nostro obiettivo è proporre ai lettori storie di qualità a un prezzo accessibile”. Quello dell’editoria digitale in Italia è un mercato in cui si muovono attori diversi con strategie diverse. Affrontarlo con logiche differenti da quelle dell’editoria tradizionale è, per i fondatori di WePub, fondamentale. “È un mondo ancora da esplorare, ma noi crediamo che sia la strada giusta da percorrere”.

CONTATTI


E-mail: comunicazione@wepub.it
twitter.com/wepub_you
facebook.com/wepub

Nessun commento:

Posta un commento