domenica 10 maggio 2020

Biloxi di Mary Miller (Edizioni Black Coffee)

Biloxi è una storia di rassegnazione e inaspettata rinascita, di limiti autoimposti e seconde possibilità. Mary Miller si riconferma maestra del minimalismo e voce di spicco nel panorama letterario del Sud degli Stati Uniti.
«Con il personaggio di Louis, Mary Miller fotografa le insicurezze di un uomo imperfetto ormai oltre i suoi anni migliori, che cerca il proprio posto nel mondo. Il risultato è un romanzo incantevole, formidabile» Publishers Weekly

«Il nuovo romanzo di Mary Miller è un resoconto meravigliosamente lucido e accurato della vita precaria di un sessantenne che, dopo aver sperimentato la solitudine e l’isolamento, si riscopre capace di desiderare, temere, di credere ancora nel valore della speranza» Frederick Barthelme

«Se l’umorismo malizioso di Lorrie Moore e il minimalismo di Ernest Hemingway concepissero un figlio, il risultato sarebbe Biloxi di Mary Miller» Hannah Pittard

Ambientato in una delle contee più conservatrici di uno degli Stati più conservatori d'America, Biloxi è la storia di Louis McDonald Jr., sessantatreenne senza più nulla da chiedere alla vita: il padre è morto e la moglie l'ha lasciato dopo 37 anni di matrimonio. Ritiratosi a vita privata in attesa di un'eredità che tarda ad arrivare, trascorre le giornate a guardare reality e bere birra, tentando di evitare la figlia e l'ex cognato che, preoccupato per la sua salute, gli porta regolarmente i propri avanzi. Un giorno Louis si imbatte in uno sconosciuto che gli offre Layla, una meticcia in lieve sovrappeso e dall'aria non particolarmente sveglia. Senza alcuna ragione apparente, Louis sente il bisogno immediato di prendersene cura e nel corso di pochi giorni i due diventano inseparabili. Louis ritrova la forza di uscire, incontrare persone nuove, e a poco a poco i confini del ristretto orizzonte entro cui si era confinato iniziano a espandersi.

Nessun commento:

Posta un commento