mercoledì 21 marzo 2018

“Officina del corpo. Weltanschauung di un dialogo interno”, il nuovo libro di Fabio Siciliani al Fondo Verri di Lecce

























Officina del corpo. Weltanschauung di un dialogo interno”,  il nuovo libro di Fabio Siciliani edito da “I Libri di Icaro” che  sarà presentato dall’editore Stefano Donno in un incontro organizzato da I Libri di Icaro e I Quaderni del Bardo Edizioni giovedì 22 marzo, alle ore 19.30 al Fondo Verri, in via Santa Maria del Paradiso 8, a Lecce.

“Il centramento del proprio equilibrio in sé e in relazione ad un antagonista, un fenomeno, un non Io. Il compagno è la rappresentazione del sé, del dialogo critico-amante nel rapporto delle proprie virtù e limiti, cercando un dialogo autentico e critico con il proprio corpo, con la propria anima. La scelta, la perseveranza oppure la scusa, la resa, caratterizzano la rappresentazione delle nostre scelte. L’uomo, il ragazzo è in sala e prova, gioca… al vivere. Le paure, le emozioni sono vere, di quella verità che fa bene all’anima, alla vita” è un passo di “Officina del corpo. Weltanschauung di un dialogo interno ”, nuovo libro di Fabio Siciliani edito da “I Libri di Icaro” che sarà presentato  dall’editore Stefano Donno giovedì 22 marzo, alle ore 19.30, al Fondo Verri, in via Santa Maria del Paradiso 8, a Lecce in un incontro organizzato da I Libri di Icaro e I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno .

Un utile e inedito manuale che si serve della filosofia per arrivare ad affrontare la disciplina sportiva del Muay Thai. L’autore, campione mondiale plurititolato e direttore tecnico della Federazione sportiva Fight 1, riproduce un viaggio all’interno di quel mondo in cui il corpo umano si plasma, partendo dalle tecniche base fino ad arrivare al programma creato per gli insegnanti. Un libro, già definito la “Bibbia del Muay Thai”, che non può mancare nella collezione dei cultori della materia. Un testo corredato da immagini, rivolto non solo agli esperti del settore, ma anche a chi ha voglia di approcciarsi allo sport da combattimento. Scrive Carlo Di Blasi - Presidente Fight 1: “La Muay Thai, di tutti gli sport da combattimento, è la disciplina che si attaglia meglio ad un approccio diverso, che non sia prettamente «manualistico». […] Siciliani marca il territorio dando vita ad un’opera unica che posso davvero definire «la Bibbia della Muay Thai».


Fabio Siciliani è Presidente Europeo Commissione Atleti WMF-EMC (World Muay Thai Federation - European Muay Thai Confederation), Bucarest 2015. Membro della Commissione Culturale della Muay Thai Europea WMF-EMC (World Muay Thai Federation - European Muay Thai Confederation), Bucarest 2015. Arbitro Internazionale WMF-EMC (World Muay Thai Federation - European Muay Thai Confederation), 2015. Formatore nazionale per l’Organizzazione FIGHT1. Presidente Mondiale Commissione Atleti WMF (World Muay Thai Federation), Bangkok 2016. Direttore Tecnico Nazionale Italiana FIGHT1, 2017. Campione Intercontinentale WAKO-PRO, 2006.

Sei volte Campione del Mondo di Muay Thai (WAKO-PRO 2008, S1worldturnamentchampion 2011, ISKA 2015, WMF 2016, WMF-PRO 2016, WKU 2016). KING CUP Prestige Fight Champion (2011). Due volte Campione Oktagon (2012 e 2015). Campione Thaiboxemania (2016).

Insegnante dal 2002 e fondatore, assieme alla moglie Enrica di Donfrancesco, del Centro Culturale Sportivo Dilettantistico Oltrecorpo di Lecce dal 2004. Allenatore di diversi campioni mondiali europei e italiani. Il centro culturale Oltrecorpo dal 2012 è divenuto sede di Formazione Nazionale per la Muay Thai Italiana FIGHT1.  L’Oltrecorpo è stata soggetto di interesse da parte del regista Edoardo Winspeare e dello sceneggiatore Alessandro Valenti, che hanno prodotto, assieme alla Rai, il primo docu-film sulla Muay Thai italiana “GRAZIA E FURORE” con la regia di Heidi Rizzo.

Nessun commento:

Posta un commento