lunedì 2 maggio 2016

LA LUNA E I FALÒ di Cesare Pavese (Einaudi). Intervento di Chiara Evangelista



Non importa da dove si viene ma dove si vuole arrivare. Eppure chi siamo è il frutto di ciò che siamo stati e per fare un passo avanti bisogna necessariamente farne due indietro. Perciò Anguilla, il protagonista del romanzo, ritorna nel suo paese natio per comprendere se il tempo, in quel luogo abbandonato da Dio, sia stato clemente ma ogni cosa cambia cambiandoci. Ciò che c'era prima, ora non c'è più. Il romanzo è montato come un continuo andirivieni tra il piano della contemporaneità e il piano del passato creando un senso di nostalgia e malinconia nel lettore. Il protagonista ha cercato altro altrove, ha lasciato il suo paese per il Paese (l' America) ma dopo numerosi viaggi comprende che "tutto il mondo è paese". Si va per andare o si va per ritornare?  La luna e i falò è l' ultimo romanzo dell' autore.  "Non conviene tentare troppo gli dei..."(C. Pavese)

Nessun commento:

Posta un commento