domenica 17 aprile 2016

DI NOI TRE di Andrea De Carlo edito da Bompiani. Intervento di Chiara Evangelista

Come esiste una Trieste di Svevo, così si può parlare anche di una Milano di De Carlo. Il romanzo "Di noi tre" non ha nulla da invidiare al fratello maggiore "Due di due", considerato il capolavoro dell' autore. Misia, Marco e Livio, per inseguire i sogni giovanili, sono costretti a perdersi di vista dicendosi un "hasta la vista" ma mai un "adios". Tra amori, litigi e rivalità si afferma sempre più la voglia di cambiamenti in un Paese in cui le menti non cambiano, subordinata al vero caposaldo della narrativa di De Carlo: l' amicizia. La scorrevolezza della prosa porta il lettore ad immedesimarsi in una gioventù persa nel labirintico gioco dei "perché?". L' autore, soffermandosi sull' incapacità di prendere decisioni da parte dei personaggi, dimostra la propria capacità di analizzare la psiche della società contemporanea. Consigliato a chi vuole riscoprire l' autenticità dei sentimenti in un mondo che ci spinge ad essere automi.

Nessun commento:

Posta un commento