mercoledì 25 marzo 2015

Finalmente Amori di Fiorella Cagnoni (Zephyro Edizioni) da Overeco Academy and Workshop in collaborazione con la Libreria Palmieri di Lecce



In collaborazione con la Libreria Palmieri di Lecce ecco il nuovo appuntamento da Overeco Academy and Workshop in via Casetti 2 a Lecce venerdì 27 marzo 2015 ore 18,30 con la presentazione del libro di Fiorella Cagnoni dal titolo Finalmente Amori edito da  Zephyro Edizioni. 
Introduce l’artista  Paola Scialpi, presentano e dialogano con l’autrice la giornalista Alessandra Bianco, e Donatella Grasso dell’Associazione Alveare Lecce. Un’isola verde, un paesaggio vigoroso quasi di-spotico ma non ostile; si capisce che siamo nella scia dell’inverno e si sa si intuisce, si esclude la possibilità del contrario, – d’estate dev’esser un incanto. Un’isola con un paese o due e strade case campi barche, un faro, molte macchie verdi; una piccola isola, più popolosa nei periodi di primavera estate che d’autunno inverno. L’isola di un’isola – come potrebbero essere Maddalena per la Sardegna, Santa Cruz per Isabela o le Orcadi per il Regno Unito. Il clima temperato caldo della nostra isola suggerisce come più probabile una latitudine ad ogni modo non troppo lontana dal tropico del Cancro. È una storia d’amore. Si può riassumerla in queste cinque parole. Siamo genti piene di storie d’amore, tutte le donne e tutti gli uomini del mondo ne hanno almeno una da raccontare e dunque capiscono queste cinque parole. Ci si potrebbe fermare qui. Le storie d’amore però come le vite sono una diversa dall’altra e chi le apprezza non si stancherà di conoscerne una nuova.
Fiorella Cagnoni (Milano, 1947) ha pubblicato Questione di Tempo, Incauto Acquisto, Arsenico, Alice Carta in Inghilterra, E Vecchi Merletti, Pasqua Bassa con Delitto - libri gialli con protagonista l’investigatrice per caso (come la definì Oreste del Buono) Alice Carta – Due Racconti, il manualetto filosofico meditativo Quattro Gatti, e il romanzo breve Finalmente Amori. Vive in Salento.

Percorsi di donna di Paola Scialpi

Nessun commento:

Posta un commento