martedì 1 gennaio 2013

Statti attento da me di Amleto De Silva (‘round midnight edizioni)



"Che quelli i guai sono come gli aspirapolvere, se sei una persona pulita ogni tanto li devi passare per forza". Totonno, Anna, Gioggiò, Marco e Lucio sono la rappresentazione di una Napoli spossata, persone che vogliono guadagnare molto con il minimo sforzo, propensi anche a scambiare favori sessuali per un contratto a tempo determinato. Le situazioni, le scenografie e i caratteristi sono l'anima della città: esistenze normali o forse un po' sulle righe in cui i vesuviani possono tranquillamente riconoscersi. Muovendo i suoi personaggi satirici, De Silva attacca direttamente l'Italia che sta autodistruggendosi.

Nessun commento:

Posta un commento