martedì 8 gennaio 2013

"La doppia condanna" di Roberto Raciti (Phasar Edizioni)



Durante il Medioevo un giovane si trovò costretto a difendersi davanti a un tribunale, ma non tardò molto a scoprire che quei giudici operavano in modo arbitrario e cinico. Una serie di vicissitudini lo costrinse a errare per lungo tempo, divenendo involontario testimone d’abusi e orrori d’ogni genere. Durante il suo peregrinare strani sogni premonitori ed enigmatiche simbologie bibliche lo indussero a scoprire una verità inaspettata e sorprendente. Il testo prende spunto da avvenimenti storici realmente accaduti e talvolta così inverosimili da sembrare incredibili. Il lettore, però, potrà trovarvi pure argomenti di riflessione sul delicato rapporto tra diritto e potere e, allo stesso tempo, un forte messaggio di giustizia sociale. Un romanzo che dall’oscurantismo medievale fatto di superstizioni, orrori e ingiustizie, trae il fascino di una trama ricca di misteri e curiosità storiche.

Roberto Raciti è nato a Siracusa, ma attualmente vive nella Riviera Ligure di Levante dove insegna informatica e tecnologia. Per passione si dedica all’arte dello scrivere, dove si diverte a spaziare dai romanzi ai racconti alle biografie e ai manuali pratici di bricolage.
Per 25 anni ha svolto il ruolo di educatore presso un convitto nazionale; ha pure insegnato in una casa circondariale.

"La doppia condanna" di Roberto Raciti (Phasar Edizioni)


"La doppia condanna" di Roberto Raciti (Phasar Edizioni), 2009, €18, pp. 224

SCARICA L’ANTEPRIMA DEL LIBRO IN FORMATO PDF


Info:


Clicca su MI PIACE per ricevere i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook:


Seguici su twitter:

Nessun commento:

Posta un commento